LOADING
91 / 100

cartiglio disegno tecnico

cartiglio-disegno-tecnico

IL CARTIGLIO NEL DISEGNO TECNICO

COSA E’ IMPORTANTE INSERIRE IN UN CARTIGLIO NEL DISEGNO TECNICO?

Il cartiglio disegno tecnico viene preparato da ogni azienda in base alle proprie necessità.

Molto spesso nel disegno tecnico però si trovano cartigli difficili da leggere oppure inclompleti.

Quindi vediamo come fare un cartiglio disegno tecnico semplice e ricco di informazioni.

Inoltre in questo articolo sveliamo un trucco che può aiutare a limitare un classico errore relativo ai collegamenti che si hanno tra le tavole e i modelli tridimensionali.

Tuttavia rimandiamo ad altri articoli più tecnici tutta la parte legata alla normativa.

D’altra parte in questo articolo ci concentriamo solamente sulle funzionalità pratiche che può avere un cartiglio disegno tecnico.

LE LAVORAZIONI

cartiglio disegno tecnico lavorazioni

cartiglio-disegno-tecnico-lavorazioni

Non è di certo il contenuto più importante e può essere omesso.

Comunque ricordare nel cartiglio disegno tecnico che tipo di lavorazioni si devono fare per eseguire un pezzo meccanico può essere una buon modo per evitare spiacevoli sorprese alla consegna.

Inoltre, quando una cosa è scritta… è scritta.

Ad esempio, se vogliamo che un pezzo spessore quindici venga tagliato al laser per una questione di costo al posto di essere ricavato da un trafilato, possiamo scrivere TAGLIO LASER e non ci saranno altri dubbi.

DATA E DESCRIZIONE NEL CARTIGLIO NEL DISEGNO TECNICO

cartiglio disegno tecnico descrizione

cartiglio-disegno-tecnico_descrizione

DATA: è utile in quanto si può capire quando è stato modificato il disegno l’ultima volta.

Inserendo la data dell’ultima modifica nel cartiglio disegno tecnico infatti si può controllare e a volte dimostrare la mancanza di errori nel caso vengano messi in produzione pezzi obsoleti o che non corrispondono all’ultima versione del codice.

Questo solitamente è confermato anche dalle revisioni, nel caso se ne faccia uso.

DESCRIZIONE: è un parametro molto importante che aiuta a spiegare cos’è il pezzo descritto nella tavola e la sua utilità.

Inserire bene le descrizioni nel cartiglio disegno tecnico significa agevolare la comprensione del pezzo, di conseguenza è un campo da non trascurare.

LOGO E NOME DEL FILE

cartiglio disegno tecnico nome file

cartiglio-disegno-tecnico_nome-file

LOGO: aiuta ad individuare e riconoscere velocemente i propri file, differenziandoli così dalle altre aziende.

NOME FILE: come promesso sveliamo un trucco utile per un semplice controllo.

Un errore molto comune avviene quando le tavole non sono associate al corrispettivo modello tridimensionale.

O meglio, sono associate a un modello tridimensionale sbagliato.

Tuttavia questo spesso succede quando si duplicano i file e non si utilizza un software in grado di gestire i collegamenti.

Questo errore a volte crea problemi anche molto importanti.

Ad esempio si pensa di mandare in produzione un determinato pezzo con un determinato codice.

In realtà si sta mandando in produzione un codice diverso, da cui magari siamo partiti per realizzare il codice in questione.

Per ovviare questo errore, riportare il nome del file con la propria estensione nel cartiglio disegno tecnico può essere un ottimo metodo per fare velocemente un controllo incrociato.

In questo modo si controlla che tutte le tavole siano associate al corretto modello tridimensionale.

IL NOME DEL DISEGNATORE E IL MATERIALE

cartiglio disegno tecnico materiale

cartiglio-disegno-tecnico_materiale

NOME DISEGNATORE: è un paramentro utile quando si vuole identificare chi ha realizzato la tavola.

MATERIALE: è un parametro fondamentale. Molte volte si trovano tavole senza l’indicazione del materiale.

Non resta che telefonare a chi ha fatto la tavola e chiedere le informazioni mancanti.

Questo spiacevole inconveniente fà perdere molto tempo.

MASSA E FINITURA SUPERFICIALE NEL CARTIGLIO DISEGNO TECNICO

cartiglio disegno tecnico massa

cartiglio-disegno-tecnico_massa

MASSA: indica il peso teorico calcolato dal software del pezzo messo in tavola.

E’ un peso indicativo e dipende dalla precisione con cui sono inseriti i parametri nei software di modellazione.

Nel caso degli assiemi dipende dal loro livello di dettaglio.

FINITURA SUPERFICIALE: è un parametro importante.

Molte volte si trascurano le finiture superficiali.

Se non sono scritte da nessuna parte la probabilità che vengano eseguite è molto bassa.

Specificarle nel cartiglio disegno tecnico è sempre buona norma.

DIMENSIONE DEL FOGLIO , NUMERO DISEGNO E REVISIONI 

cartiglio disegno tecnico dimensione

cartiglio-disegno-dimensione

DIMENSIONE DEL FOGLIO: indica semplicemente la dimensione della tavola.

NUMERO DISEGNO: è il codice della tavola, che deve corrispondere con il codice del modello tridimensionale visto in precedenza.

REVISIONE: indica il numero di revisione del modello.

SCALA E NUMERO DI FOGLIO

cartiglio disegno tecnico scala

cartiglio-disegno-scala

SCALA: indica la scala utilizzata per mettere in tavola il particolare.

Attenzione, molto spesso i software permettono di esportare i file in .dwg in scala 1:1 prendendo come riferimento la prima vista che viene posizionata sulla tavola.

Questa è la classica configurazione, poi ce ne sono molte altre.

In questo caso per non avere viste fuori scala è bene controllare che tutte le viste abbiano la scala uguale alla prima vista posizionata nella tavola.

Di conseguenza nel .dwg,  anche se nel cartiglio disegno tecnico è scritto scala 1:2, i disegni saranno in scala 1:1.

Questo significa che le tavole sono state realizzate effettivamente in scala 1:2, ma sono state esportate in scala 1:1.

Questa prassi è corretta ed è molto importante soprattutto se nelle tavole sono presenti modelli piatti in lamiera.

Tagliare pezzi fuori scala è uno degli errori più comuni che si vedono nelle carpenterie, inoltre avere tavole fuori scala è sempre molto spiacevole e complica la vita a chi avrà a che fare con i vostri disegni.

NUMERO FOGLIO: indica il numero del foglio. A volte per quotare particolari molto complessi, si possono utilizzare più fogli.

Può comunque creare confusione e consigliamo di utilizzare i fogli multipli solo in casi di pezzi molto complicati dove non si può fare altrimenti.

TOLLERANZE GENERICHE

TOLLERANZE GENERICHE: indicano le tolleranze da rispettare quando non sono state indicate altre tolleranze sul disegno.

cartiglio disegno tolleranza

cartiglio-disegno-tolleranza

Questa guida sul cartiglio disegno tecnico è stata scritta da Creative Soio Studio.

CREATIVE SOIO STUDIO realizza progetti tridimensionali in base alle esigenze dei partner.

Inoltre lo studio di progettazione meccanica ha una buona esperienza nel disegno tecnico meccanico.

 CONTATTACI  per avere informazioni riguardo i nostri servizi.

ARTICOLI CORRELATI

Call Now ButtonCHIAMA ORA