LOADING
93 / 100

DIMENSIONI-FOGLIO-A4-A3-A2-A1-A0

DIMENSIONI-FOGLIO-A4-A3-A2-A1-A0

DIMENSIONI FOGLIO A4 A3 A2 A1 A0

 

I formati più utilizzati nel disegno tecnico sono quelli che si possono stampare con i normali dispositivi di stampa che si trovano in ufficio e sono definiti dallo standard ISO 216.

DIMENSIONI-FOGLIO-A4-STAMPANTE

DIMENSIONI-FOGLIO-A4-STAMPANTE

La norma regolarizza tre serie: la SERIE A, SERIE B, SERIE C.

La più conosciuta ed utilizzata è la SERIE A che andremo a vedere nello specifico in questo articolo.

Questa serie è molto nota in quanto è  la più comune ed utilizzata su tutti i sistemi di stampa disponibili in commercio.

Altri formati della SERIE B sono utilizzati per la stampa di libri, opuscoli, passaporti, poster e locandine mentre i formati della serie C vengono utilizzati per fare le buste che contengono i fogli della SERIE A.

 

Di fatto quindi i fogli più comuni partendo dal più piccolo al più grande sono: formato A4, A3, A2, A1, A0.

Descriviamo anche il formato A5 che fa sempre parte dello standard ed è il formato più piccolo ma viene raramente utilizzato nel disegno meccanico.

 

 

DIMENSIONI-FOGLIO-A4-ISO-DIN

DIMENSIONI-FOGLIO-A4-ISO-DIN

DIMENSIONI FOGLIO A4 ISO 216:

Questo standard misura 210mm × 297mm.

Dimensioni A4 cm = 21cm x 29,7cm.

E’ il più utilizzato, praticamente qualsiasi stampante presente a casa o in ufficio può stampare questa misura.

Quasi tutti i quaderni sono fatti rispettando queste misure di conseguenza è il formato con cui tutti abbiamo avuto familiarità fin da bambini.

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A4

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A4

 

A3 ISO 216:

Dimensioni foglio A3: 297mm × 420mm.

E’ il doppio del formato precedente.

In centimetri = 29,7cm x 42cm.

E’ una buona misura per stampare le tavole e controllarle secondo il nostro parere.

Moltissime stampanti da ufficio lo supportano.

E’ un formato molto conosciuto infatti il classico foglio protocollo utilizzato nelle scuole ad esempio è un A3 piegato a metà.

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A3

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A3

 

A2 ISO 216:

Questo formato misura 420mm × 594mm ed  è il doppio di un foglio A3.

In centimetri = 42cm x 59,4cm.

Da questo formato in poi c’è bisogno di un Plotter.

Può essere utilizzato per quelle tavole che necessitano di molte viste e particolari per descrivere le parti o gli assiemi da rappresentare.

 

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A2

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A2

 

A1 ISO 216:

Il formato A1 misura 594mm × 841mm ed è il doppio di un foglio A2.

In centimetri = 59,4cm x 84,1cm.

Può essere utilizzato per intavolare telai o assiemi di grandi dimensioni che necessitano di un grande numero di viste e dettagli per essere rappresentati.

 

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A1

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A1

A0 ISO 216:

Il formato A0 misura 841mm × 1189mm ed ha una superficie di 1 metro quadro.

In centimetri = 84,1cm x 118,9cm.

E’ il più grande definito dallo standard ed è il doppio del formato A1.

Può essere utilizzato per intavolare e stampare grandi assiemi o layout di impianti industriali.

E’ il più grande formato che si trova solitamente negli uffici tecnici e nelle aziende.

 

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A0

DIMENSIONI-FOGLIO-FORMATO-A0

A5 ISO 216:

Le dimensioni foglio A5 sono 14,8 x 21 cm.

Non viene utilizzato molto nel disegno tecnico ma trova largo utilizzo nella stampa di flyer, volantini, pieghevoli e agende.

Il campo non è più quello della progettazione meccanica ma è quello della grafica e della comunicazione visiva.

Si parlerà quindi di numero di pixel e di risoluzione di stampa ( Es. 300 dpi ) ma rimandiamo queste informazioni ad articoli più specifici.

 

E’ possibile conoscere la scala in cui è stata fatta una certa tavola consultandone il cartiglio.

Essendo i vari formati multipli uno dell’altro, è interessante osservare che il rapporto d’aspetto rimane costante.

Dalla geometria, per ottenere questo risultato, il rapporto tra i due lati del rettangolo deve essere radice quadrata di due.

Questo consente alle stampanti di passare da un formato all’altro senza problemi di deformazioni riguardanti l’aspetto del documento.

 

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy